Slider

Anche il Superbonus è “ereditario”? In altri termini, si può trasferire agli eredi dopo il decesso del beneficiario?

Questo il quesito posto da un contribuente alla rubrica di posta fiscale di FiscoOggi,l’organo d’informazione dell’Agenzia delle Entrate. Ecco il parere dell’esperto, Paolo Calderone.

Superbonus: il quesito del contribuente
D. Anche per il Superbonus del 110%, come avviene per le ristrutturazioni edilizie, è previsto che in caso di decesso le quote di detrazioni non usufruite passano agli eredi?

Superbonus: la risposta dell’esperto
R. Nel caso di decesso del contribuente che ha diritto alla detrazione delle spese sostenute per effettuare gli interventi ammessi al Superbonus, il beneficio si trasmette, per intero, esclusivamente all’erede che conservi la detenzione materiale e diretta del bene (articolo 9 del decreto del Ministro dello Sviluppo Economico del 6 agosto 2020).

Lo stesso accade per la vendita (o la donazione) dell’immobile sul quale sono stati realizzati gli interventi agevolati, salvo che le parti non abbiano disposto diversamente nell’atto di trasferimento. Anche in tale caso, le detrazioni non utilizzate in tutto o in parte dal cedente spettano, per i rimanenti periodi d’imposta, all’acquirente persona fisica dell’unità immobiliare.